Le due feste dei musulmani

New Year Greeting
Questaè una parola arabache significache tubene quest’annoe negli annia venire. E ‘stato scrittoin stilecalligrafiachiamato(Tagra) che sono stati utilizzatidai sultaniottomanicomeun sigillodurante l’islamica Khilaafau.

I due aid. La festa della rottura del digiuno: alla fine del mese di Ramadan, mese del digiuno, i musulmani distribuiscono la zakat ai poveri e i bisognosi e rompono il digiuno. É il primo aid dei musulmani in cui devono dimostrare sostegno ed amore reciproci. La seconda festa è quella del sacrificio, in cui i musulmani si avvicinano ad Allah scannando sacrifici seguendo in ciò la pratica di Abramo- pace su di lui-quando a seguito di un suo sogno si apprestò a scannare il figlio Ismaele per ordine di Allah. Il Signore lo trattenne all’ultimo istante e sostituì Ismaele con un montone; il sacro Corano menziona l’episodio

(37:101- 110): Gli demmo la lieta novella di un figlio magnanimo. Poi, quando raggiunse l’età per accompagnare [suo padre questi] gli disse: Figlio mio, mi sono visto in sogno , in procinto di immolarti. Dimmi cosa ne pensi . Rispose: Padre mio, fai quel che ti è stato ordinato: se Allah vuole, sarò rassegnato. Quando poi entrambi si sottomisero, e lo ebbe disteso con la fronte a terra, Noi lo chiamammo: O Abramo, hai realizzato il sogno. Così Noi ricompensiamo quelli che fanno il bene. Questa è davvero una prova evidente.

E lo riscattammo con un sacrificio generoso. Perpetuammo il ricordo di lui nei posteri. Pace su Abramo! Così ricompensiamo coloro che fanno il bene.

I musulmani ricordano con il sacrificio la pratica del loro padre Abramo - pace su di lui- e scannano bestie in nome di Allah e ne distribuiscono la carne ai poveri e ai bisognosi.