Il Corano e la creazione dell’essere umano

Allah Altissimo chiarisce le diverse fasi di evoluzione dell’embrione dicendo

(23:12- 16): In verità creammo l’uomo da un estratto di argilla. Poi ne facemmo una goccia di sperma [posta] in un sicuro ricettacolo, poi di questa goccia facemmo un’aderenza e dell’aderenza un embrione; dall’embrione creammo le ossa e rivestimmo le ossa di carne. E quindi ne facemmo un’altra creatura. Sia benedetto Allah, il Migliore dei creatori! E dopo di ciò certamente morirete, e nel Giorno del Giudizio sarete risuscitati.

Ecco le fasi per le quali passa la creazione dell’uomo secondo il Corano:

L›inizio dello sviluppo umano.
L›inizio dello sviluppo umano.

Prima fase: é la fase dell’argilla ed è l’origine da cui è stato creato Adamo - pace su di lui- padre dell’umanità; questo versetto è la refutazione della teoria dell’evoluzione, visto che Allah Eccelso dice che l’uomo è stato creato indipendentemente e non è il risultato di una evoluzione di un altro essere.

Lo sperma eterogeno: che risulta dallo sperma dell’uomo che si mescola a quello della donna: in questa fase Allah Altissimo decide la fecondazione dell’ovulo femminile o meno; nel secondo caso lo sperma maschile e l’ovulo della femmina muoiono; nel primo caso si assiste alla nascita di un liquido eterogeneo che costituisce l’inizio della creazione. Lo stesso liquido se Allah lo vuole può venire cacciato all’esterno dell’utero e la donna non avere fertilità; nel caso in cui Allah volesse il contrario questo liquido si accolla alla parete dell’utero per iniziare ad alimentarsene.

Diagram illustrating fertilization, the procession of events beginning when the sperm contacts the secondary oocyte’s plasma membrane and ending with the intermingling of maternal and paternal chromosomes at metaphase of the first mitotic division of the zygote. A, secondary oocyte surrounded by several sperms, two of which have penetrated the corona radiate. (Taken from Dr. Keith Moore, The Developing Human, pg. 34 – 7th edition)
Diagramma che indica la fecondazione, la processione della fecondazione inizia quando lo sperma contatta l’ovocita secondario della membrana plasmatica e termina con la compenetrazione dei cromosomi materni e paterni alla metafase della prima divisione mitotica dello zigote. L’ovocita secondario circondato da spermatozoi diversi, due dei quali sono penetrati nella corona radiata. (Tratto dal Dr. Keith Moore, L’inizio dello sviluppo umano, pg. 34 - 7a edizione).

Allah Eccelso dice:

(76:2): Invero creammo l’uomo, per metterlo alla prova, da una goccia di sperma eterogenea e abbiamo fatto sì che sentisse e vedesse.

Allah Eccelso dice:

(22:5): O uomini, se dubitate della Resurrezione, sappiate che vi creammo da polvere e poi da sperma e poi da un’aderenza e quindi da pezzetto di carne, formata e non formata - così Noi vi spieghiamo - e poniamo nell’utero quello che vogliamo fino a un termine stabilito.
g-fertilization-2.jpg

La terza fase: l’embrione «alaka» Letteralmente sanguisuga: si accolla alla parete dell’utero per iniziare ad alimentarsi dal suo sangue, esattamente come il sanguisuga che si alimenta dal sangue umano.

Lateral view of an embryo (24 to 25 days). B. Drawings illustrating the similarities between a leech and a human embryo at the ‘Alaqah’ stage. (Taken from Dr.)Keith Moore, The Developing Human, pg. 71 – 7th edition

Vista laterale di un embrione (24-25 giorni). B. Disegni che illustrano le similitudinitra una sanguisuga e un embrione umano allo stadio ‘alaqah’. (Tratto dal Dr. Keith Moore, L’inizio dello sviluppo umano, pg. 34 - 7a edizione).

Diagram of the primordial cardiovascular system in an embryo of about 21 days, viewed from the left side. Observe the transitory stage of paired symmetrical vessels. (Keith Moore). Each heart tube continues dorsally into a dorsal aorta that passes caudally. The external appearance of the embryo and its sacs is similar to that of a blood clot, due to the presence of relatively large amounts of blood present in the embryo.

Diagramma del sistema cardiovascolare primordiale in un embrione di circa 21 giorni, visto dal lato sinistro. Osservazione della fase transitoria di coppie di vasi simmetrici. (Keith Moore). Ogni tubo del cuore continua dorsalmente in una aorta dorsale che passa caudalmente.L’aspetto esterno dell’embrione e del suo sacco è simile a quella di un coagulo di sangue, a causa della presenza di quantità relativamente grandi di sangue presenti nell’embrione.

Section of an implanted embryo (about 21 days). In this diagram we can see the suspension of an embryo during the ‘Alaqah’ stage in the womb of the mother.

Sezione di un embrione impiantato (circa 21 giorni). In questo diagramma possiamovedere la sospensione dell’embrione durante la fase di ‘alaqah’ nel grembo maternodella madre.

Quarta fase: é la fase di «mudhgha», oppure del boccone masticato; l’embrione viene chiamato così perchè presenta una grande somiglianza con un boccone di carne masticato.

Macrophotograph of a stage 13, 4 1/2 week human em-bryo. (Keith Moore) Actual size 4.5 mm
Microfotografia di un embrione umano allo stadio di quattro settimane e mezzo. (Keith Moore) Dimensioni attuali 4,5 mm.
Figure: Look at the similarities between a piece of chewed gum and an actual photo of an embryo. How is it possible that an unlettered man give such explicit details on the embryo? Indeed it is but a revelation from God!

A- Figura: Guarda le similitudini tra un pezzo di gomma masticatoe una foto reale di un embrione. Come è possibileche un uomo illetterato fornisca tali istruzioni precise sull›embrione? In effetti non è che una rivelazione di Dio!
B- L›embrione in questa fase è simile ad una sostanza masticata, a causa dei metameri nella parte posteriore dell›embrione che assomigliano a tracce di denti in una sostanza masticata

Quinta fase: è quella della formazione delle ossa.

Sesta fase: copertura di carne dello scheletro.

Settima ed ultima fase: é un’altra creazione; si procede alla creazione della sembianza, dell’apparenza e di un’anima che viene infusa.

L’embrione umano passa attraverso diverse fasi in una tripla oscurità come

Allah ce lo dice nel Corano:

(39:6): Vi ha creati da un solo essere, da cui ha tratto la sua sposa. Del bestiame vi diede otto coppie. Vi crea nel ventre delle vostre madri, creazione dopo creazione, in tre tenebre [successive]. Questi è Allah, il vostro Signore! [Appartiene] a Lui la sovranità. Non c’è altro dio all’infuori di Lui. Come potete allontanarvi [da Lui]?

Il miracolo del Corano in questo versetto sta nel fatto che ha indicato che l’embrione ha tre involucri che vengono designati come oscurità, perchè sono impermeabili, attraverso cui non passa nè l’aria nè l’acqua, nè la luce, nè il caldo. Queste tre coperture si vedono solo quando si procede ad un’operazione chirurgica precisa. Sono coperture che sembrano ad occhio nudo come una sola.

Il professor M. Bucaille dice:

Queste tre oscurità fanno da tre ostacoli che separano l’embrione dall’ambiente esterno. Egli vive in un involucro che sta all’interno dell’utero che a sua volta è all’interno della donna. Perciò le tre oscurità possono spiegarsi come detto sopra. Come è da notare che l’embrione è in posto sicuro, isolato e lontano dalle influenze esterne.
Drawing of a sagittal section of a gravid uterus at 4 weeks showing the relation of the fetal membranes to each other and to the deciduas and embryo.
Disegno di una sezione sagittale di un utero gravido di 4 settimane, mostrando la relazione tra le membrane fetali e la decidua e l’embrione.

Allah Altissimo dice:

Non vi creammo da un liquido vile, che depositammo in un sicuro ricettacolo per un tempo stabilito? Siamo Noi che lo stabiliamo. Siamo i migliori nello stabilire [tutte le cose].

Il professor Keith Moore:

capodipartimento di chirurgia e geni all’Università di Toronto in Canada, scrive nel suo libro: Lo sviluppo umano: Quando ho passato in rassegna tutte le tappe di evoluzione dell’embrione nel feto della madre, tappe registrate con l’ausilio dei più moderni strumenti scientifici e tecnologici, ho trovato che corrispondono esattamente a tutto quello che è menzionato nel Corano riguardo alle tappe di formazione delle ossa, della carne e via di seguito.» Quando gli fu posta la domanda se il profeta dell’islam poteva conoscere tutti questi particolari sull’embrione, il professore rispose: « Impossibile! Il mondo intero in quell’epoca non sapeva che l’embrione si formava attraverso fasi; anzi la scienza attuale non è nemneno pervenuta a dare un nome ai cicli di formazione dell’embrione dando solo numeri complicati, mentre il Corano le designa sotto un numero limitato di nomi semplici e molto precisi. É chiaro che quelle indicazioni sono giunte al profeta da Allah, attraverso la rivelazione.

Il dottor Gerald Corringer:

professore di geni alle Università americane dichiara:Molte delle verità menzionate dai relatori musulmani corrispondono perfettamente con le verità a cui la ricerca scientifica è oggi pervenuta.