Alcuni versetti coranici che trattano di scienza

Questa immagine mostra la galassia che contiene il nostro sistema solare
Questa immagine mostra la galassia che contiene il nostro sistema solare.

Allah Altissimo dice

(2:164): Nella creazione dei cieli e della terra, nell’alternarsi del giorno e della notte, nella nave che solca i mari carica di ciò che è utile agli uomini, nell’acqua che Allah fa scendere dal cielo, rivivificando la terra morta e disseminandovi animali di ogni tipo, nel mutare dei venti e nelle nuvole costrette a restare tra il cielo e la terra, in tutto ciò vi sono segni per la gente dotata di intelletto.

Il Corano è stato rivelato a Muhammad - pace e benedizione di Allah su di lui-, un uomo analfabeta in un ambiente di analfabeti per non dare alcun pretesto al dubbio riguardo alla missione di Muhammad . Come mai un uomo di siffatta condizione può produrre un libro che i professionisti della retorica e del bel dire non sono mai riusciti ad imitare ed a rispondere alla sfida che venne loro fatta di produrne uno simile.

Allah dice:

Ayah
Allah sfida tutti a portare qualcosa di simile al Corano. Tenendo in mente che il più breve capitolo del Corano ha solo dieci parole!
(17:88) : Di’: «Se anche si riunissero gli uomini e démoni per produrre qualcosa di simile di questo Corano, non ci riuscirebbero, quand’anche si aiutassero gli uni con gli altri.

Il profeta ed i suoi compagni erano poveri e bisognosi; ciononostante il profeta recitava loro un Corano che trattava da 14 secoli di verità che solo oggi gli scienziati sono riusciti a scoprire, con gli strumenti e metodi avanzati che hanno approntato. Nel presente scritto indicheremo alcuni versetti coranici e nello stesso tempo riferiremo quello a cui sono pervenuti gli scienziati contemporanei, senza legare i versetti alle scoperte perchè la scienza è in continua evoluzione e progresso, mentre il Corano non cambia. Quello che la scienza odierna considera vero potrà essere messo in dubbio in futuro con altre scoperte scientifiche.