Il Corano e l’atomo

Atom

Allah Altissimo dice

(10:61): In qualunque situazione ti trovi, qualunque brano del Corano reciti e qualunque cosa facciate, Noi siamo testimoni al momento stesso in cui la fate. Al tuo Signore non sfugge neanche il peso di un atomo sulla terra o nel cielo; non c’è cosa alcuna più piccola o più grande di ciòٍ, che non sia [registrata] in un Libro esplicito.

In questo sacro versetto Allah Eccelso chiarisce che nulla sfugge alla sua Onniscienza foss’anche la parte minima delle cose e della materia. Prima si considerava che l’atomo fosse la parte minima riguardo al peso e alla massa della materia in questo universo.

La scienza moderna ha stabilito che l’atomo stesso è dividibile quando gli scienzati scoprirono che gli atomi di alcune materie come il radio (uranio) possono autonomamente dissociarsi dando luogo a particelle a carica elettrica positiva (Alfa) ed altre particelle che hanno cariche negative (Beta) e radiazioni chiamate gamma.

Quando la scienza moderna ha potuto far esplodere industrialmente l’atomo nel 1939, lo scienziato tedesco Hahn e Strasmann nell’istituto di Berlino ha potuto far esplodere l’atomo di uranio in due parti essenziali ed in altre più piccole, si aprì la possibilità che altre parti ancora più piccole si trovassero in futuro, fino alla fine di questa vita. Tutto questo è considerato quasi nulla nella scienza di Allah Altissimo e la Sua Onnipotenza.

Allah dice

(17:85): Ti interrogheranno a proposito dello Spirito. Rispondi: « Lo Spiritoprocede dall’ordine del mio Signore e non avete ricevuto che ben poca scienza [a riguardo].

La Scienza e la Potenza di Allah non hanno limiti ed è Lui che ci fa dei paragoni per agevolare la nostra comprensione, Gloria a Lui il Miglior Creatore.