L’islam e la ricchezza

L’islam e la ricchezza

La ricchezza o il denaro in islam è la ricchezza di Allah e rappresenta un bene affidato all’uomo e una responsabilità. Il fedele deve ottenere la ricchezza e il denaro con lo sforzo secondo quello che è lecito. Il fedele deve altresì spenderlo nellle vie lecite: per provvedere ai propri bisogni e quelli della famiglia senza sprechi e senza avarizia. Il profeta disse:

Nessuno passa il giorno del giudizio prima di rispondere sulla propria età in che cosa l’ha trascorsa, sul suo sapere cosa ne ha fatto, sulla propria ricchezza da dove se l’è procurata e come l’ha spesa e sul proprio corpo come lo ha impiegato. (Tirmidhi 2417).

Il denaro va impiegato nelle vie del bene. Allah Altissimo dice

(2:177): La carità non consiste nel volgere i volti verso l’Oriente e l’Occidente, ma nel credere in Allah e nell’Ultimo Giorno, negli Angeli, nel Libro e nei Profeti e nel dare, dei propri beni, per amore Suo, ai parenti, agli orfani, ai poveri, ai viandanti diseredati, ai mendicanti e per liberare gli schiavi; assolvere l’orazione e pagare la decima.