L’islam e l’ambiente

L’islam e l’ambiente

L’islam ha prescritto di proteggere l’ambiente, di non inquinarlo; ha prescritto tra l’altro di :

piantare alberi utili; il profeta disse:

Non vi è musulmano che pianti o semini di modo che un uccello, un uomo o una bestia se ne nutrino, e non abbia una buona remunerazione. (Bukhari n° 2195).

L’islam incoraggia a rimuovere dalla strada ogni ostacolo o che possa generare danno; il profeta disse :

Rimuovere un ostacolo dalla via è una elemosina. (Bukhari n° 2827).

L’islam incoraggia ad istaurare un isolamento preventivo proprio per impedire la diffusione delle malattie contagiose e delle epidemie nelle altre società per salvaguardare la vita degli altri. Il profeta disse infatti:

Se sentite di un’epidemia in una zona non andateci e se un’epidemia avviene in una terra in cui voi siete, non abbandonatela. (Bukhari n° 5396).

L’islam proibisce di uccidere animali, uccelli e bestie in genere, senza motivo e inutilmente. Il profeta dell’islam disse :

Chi uccide un uccello gratuitamente, la vittima lo denuncerà il giorno del giudizio universale al Signore: il tale mi ha ucciso per il suo piacere, non per un qualunque utile. (Ibn Habban n° 5894).

L’islam proibisce di inquinare in qualunque modo l’ambiente in cui l’uomo vive : il profeta disse infatti:

Evitate le due dannazioni. Gli dissero:Quali sono ? Rispose: Quello che lasciate nella strada che la gente usa o nell’ombra in cui ci si riposa. (Muslim n° 269).