L’islam e la scienza

Modern Technology
Questa immagine raffigura un aspetto della tecnologia moderna, che non si sarebbe avanzata, se non fosse stato per la cultura islamica.

L’islam incoraggia ed incita i suoi fedeli ad acquisire il sapere e a darsi alla ricerca; egli ammonisce dall’ignoranza e dalle sue gravi e pericolose conseguenze. Il profeta disse:

Il sapere è un dovere per ogni musulmamano. (Ibn Magia n° 224).

L’islam considera che dedicarsi al sapere, alla scienza e al loro insegnamento sia una delle vie principali per l’ingresso nel paradiso; il profeta disse:

Chi sceglie di percorrere una delle vie del sapere, Allah lo avvia ad una delle strade del paradiso (Ibn Habbane n° 88).

Allah vieta invece di impadronirsi del sapere, di monopolizzarlo e di celarlo: è un bene ed un diritto comune.

Il profeta disse:

Chi cela un sapere Allah gli metterà il giorno del Giudizio delle briglie di fuoco. (Ibn Habbane n° 96).

L’islam tiene in grande stima l’uomo di scienza e prescrive di rispettarlo e di tenerlo in grande considerazione. Il profeta disse infatti:

Non fa parte della mia comunità chi non venera l’anziano, non ha misericordia per il giovane e non riconosce il valore dell’uomo di scienza.» (Imam Ahmad n° 22807).

Il profeta mette inoltre in evidenza il riguardo che si deve allo scienziato dicendo:

La differenza tra l’uomo di scienza e il semplice fedele è quella stessa che c’è fra di me ed uno qualunque tra di voi.» (Tirmidhi n° 2685).